Continua

Locali con il bollino di qualità. Arriva il Marchio della Camera di Commercio

Hotel e ristoranti, arriva il marchio di qualità della Camera di Commercio. «Puntare sulla qualità -afferma il presidente Gino Sabatini - è diventata una scelta obbligata per chi vuole essere competitivo e attrarre una clientela anche sul livello internazionale, che è affascinata e attratta dal Piceno e dalla sua ampia offerta turistica». Questo pomeriggio sono state premiate 38 strutture ricettive (23 alberghi, un campeggio, 14 ristoranti) della provincia di Ascoli Piceno che, questa mattina hanno ottenuto il Marchio Ospitalità Italiana, giunto alla nona edizione.

«Aderire a questo riconoscimento è una scelta volontaria del singolo imprenditore – aggiunge il presidente – dipende esclusivamente dalle linee strategiche adottate per la gestione della propria struttura. Osservo che la cultura della qualità è sempre più diffusa nella nostra provincia e non rimane un'autocelebrazione. Se le aziende turistiche si certificano vuol dire che c’è piena consapevolezza dell’utilità di un simile processo, che poi si traduce con benefici effettivi sul fronte del business».

Sabatini ha anche ribadito che «l’ottenimento del Marchio Qualità Italiana va sfruttato, perché permette a chi lo ottiene di differenziarsi dalle altre  strutture concorrenti». Presente anche la vice presidente della Regione, Anna Casini. «Le Marche -dice- non ha quantità ma qualità. E’ quello che dobbiamo offrire ai turisti che oggi fanno vacanze di 4/5 giorni al posto del classico mese di una volta. Con il bando sull’Area di crisi abbiamo ottenuto circa 100 manifestazioni d’interesse ad investire del Piceno. Un risultato straordinario. La Regione è anche capofila del progetto della ciclovia Adriatica in grado di collegare Venezia con Santa Maria di Leuca ed aprire nuovi scenari per il turismo inter connettendosi con le altre piste tipo che vanno verso  l’interno». «Gli imprenditori che operano nel campo del turismo e della ristorazione - aggiunge il presidente del Consiglio comunale Marco Fioravanti - fanno un lavoro invisibile lavorando quando tutti gli altri sono in vacanza. Questi riconoscimento sono un premio al loro sacrificio».

Soddisfatti anche gli imprenditori. «Anche nel turismo si sta concretizzando un cambiamento dell’orientamento, già visibile ad esempio nel settore

dei beni di consumo – fa notare Paride Vagnoni, consigliere della Camera di Commercio e coordinatore delle attività turistiche – La parola chiave

è esperienza e un turismo che vuol essere al passo con i tempi e competitivo dev’essere esperienziale, perché i clienti chiedono sempre più anche alle strutture ricettive esperienze uniche, di qualità, vicino alle proprie passioni e hanno fiducia nei marchi e in tutte le informazioni certificate. Solo di  fronte a questo tipo di qualità sono disponibili a pagare un surplus».

Per il segretario generale dell’Ente, Fabrizio Schiavoni, «l’iniziativa Marchio di Qualità Ospitalità Italiana», nata dalla collaborazione tra Sistema camerale e Regione Marche, si muove nella direzione di una valorizzazione delle strutture turistiche in chiave regionale, anche attraverso l’unificazione degli strumenti e misure di promozione del territorio e qualificazione dell’ospitalità».

L’edizione 2017-2018 del progetto Marchio Qualità Italiana è cofinanziata nell’ambito del POR FESR Marche 2014/2020–Asse 6–azione 17.1.3 “Valorizzazione turistica dei cluster attraverso interventi di qualificazione dei prodotti e dei territori – Marchio di Qualità Ospitalità Italiana – Regione Marche” (azione avviata con Deliberazione di Giunta regionale n. 582 del 06/06/2017).

Ecco la lista dei premiati:

Alberghi a 4 Stelle:

1. Hotel Residenza 100 Torri (4stelle) di Ascoli Piceno

2. Palazzo Guiderocchi (4stelle) di Ascoli Piceno

3. Casale-Hotel Centro Congressi (4stelle) di Colli del Tronto

4. Hotel Villa Picena (4stelle) di Colli del Tronto

5. Hotel Parco dei Principi (4stelle) di Grottammare

6. I Calanchi Country Hotel&Resort (4stelle) di Ripatransone

7. Hotel Bahia (4stelle) di San Benedetto del Tronto

8. Hotel Imperial (4stelle) di San Benedetto del Tronto

9. Hotel International(4stelle) di San Benedetto delTronto

10. Hotel Progresso (4 stelle) di San Benedetto del Tronto

11. Smeraldo Suites & SpA (4 stelle) di San Benedetto del Tronto

ARTICOLO COMPLETO SU https://www.cronachepicene.it/

Come raggiungerci

AEROPORTO DI ANCONA è connesso direttamente con la stazione ferroviaria di Castelferretti che vi condurrà alla stazione di Ancona dove potete prendere il treno per Ascoli Piceno. (orari su www.trenitalia.it)

AEROPORTO DI FIUMICINO puoi arrivare direttamente ad Ascoli Piceno prendendo un autobus della linea Start. (orari su www.startspa.it)

Se invece utilizzate la vostra auto, seguite le indicazioni riportate qui sotto aiutandovi con la mappa che abbiamo preparato per Voi:

  • Se arrivate da Autostrada A14 uscire al casello di San Benedetto del Tronto
  • Prendere Autostrada RA11 – Ascoli Mare (28 Km)
  • Uscire ad Ascoli Piceno Centro – Porta Cartara (stessa uscita se provenite da Roma, percorrendo la SS n°4 Via Salaria)
  • Seguire le indicazioni del tracciato in BLU sulla cartina

logo Guida Michelin
logo TA
logo Guida Michelin
logo CNT
logo Ospitalità Italiana
logo GR
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni